Trasporti – Recuperate l’80% delle Deduzioni forfettarie per spese non documentate.

Grande conquista sindacale di Unatras e Confartigianato.

Il Governo, anche se fra molte difficoltà per l’assenza dichiarata di fondi, ha finalmente accolto la richiesta delle Associazioni di Categoria aderenti all’UNATRAS.

Gli importi previsti dall’Agenzia delle Entrate a inizio luglio avrebbero rappresentato una penalizzazione mortale per il settore ma ora, con i nuovi importi, pur con qualche sacrificio per gli autotrasportatori, la sostanza delle deduzioni forfettarie viene confermata.

I nuovi importi, come da comunicazione ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, sono così articolati:

  • 15,40€ per i trasporti effettuati all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa;
  • 44,00€ per i trasporti effettuati all’interno della Regione in cui ha sede l’impresa e all’interno delle Regioni confinanti con quella in cui ha sede l’impresa;
  • 73,00€ per i trasporti effettuati in Regioni non confinanti con quella in cui ha sede l’impresa.

Eventuali differenze potranno essere gestite prima della trasmissione del modello UNICO 2015 mediante eventuali integrazioni dei versamenti, ovvero evidenziando un credito d’imposta che potrà essere utilizzato in compensazione successivamente.

Vinta la battaglia delle spese non documentate, Confartigianato e UNATRAS proseguiranno le trattative con Governo e Ministero dei Trasporti per rendere quanto prima possibile usufruibili dalle imprese tutte le altre risorse a suo tempo promesse al settore come per esempio gli sconti sui pedaggi autostradali e le risorse per la formazione.

Info sull'autore

The Author has not yet added any info about himself

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *